Non essere una macchina

Non essere una macchina

Come restare umani nell'Era digitale
Marzo 2020
15x21
256 pagine
€ 20,00 
Disponibilità immediata
ISBN: 
9788861054639

Prefazione di Andrea Prencipe 

Impiegati, baristi, cassieri, ma anche chirurghi, piloti d’aerei e tassisti: sono tantissimi i mestieri che, nell’era dell’economia digitale, potranno essere sostituiti da macchine capaci di svolgere le stesse mansioni in maniera più efficiente e a costi inferiori. Secondo Nicholas Agar, tuttavia, non è la perdita di posti di lavoro il prezzo più alto che rischiamo di pagare: in un mondo nel quale le macchine saranno programmate non solo per compiere operazioni automatiche, ma anche per ragionare, prendere decisioni e risolvere problemi, sarà infatti drasticamente ridotto il grado di umanità presente nella nostra società. Nel volgere di pochi anni, facoltà quali far accadere le cose, intervenire sulla realtà ed esercitare un potere causale rischiano di essere affidate totalmente ad agenti non umani. È davvero questa la forma che vogliamo dare al futuro che ci aspetta? Come possiamo fare per evitarlo? Secondo Agar, la soluzione è nella costruzione di una società che sia capace di integrare l’economia digitale con quella sociale, promuovendo un progresso tecnologico che metta al centro l’umanità e le sue interazioni. L’Era digitale ci pone di fronte a quella che è forse la sfida più importante della nostra storia: difendere la capacità umana di generare cambiamento nella società. Rispondere a questa sfida è urgente e necessario, per poter dire che restiamo umani nell’Era digitale, per dimostrare che siamo ancora artefici del nostro destino. 

  • Nicholas Agar

    Nicholas Agar è professore di etica alla Victoria University di Wellington. È considerato tra i maggiori esperti al mondo di human enhancement, il tentativo naturale o artificiale di andare oltre le limitazioni fisiche e mentali dell’essere umano. Non essere una macchina è il suo primo saggio tradotto in italiano.