Estremi rimedi

Estremi rimedi

Come resistere a uno Stato ingiusto
Novembre 2019
15,3x21,2
246 pagine
€ 22,00 
Disponibilità immediata
ISBN: 
978-88-6105-360-1

Con un saggio di Gianfranco Pellegrino

Molti, tra gli esperti, ritengono che nelle democrazie si possa reagire alle ingiustizie secondo modalità di lealtà, defezione o protesta. Sulla scorta di quanto teorizzato da Albert O. Hirschman, in altre parole, anche di fronte a un provvedimento ingiusto di legge oppure al comportamento scorretto di agenti governativi, i cittadini possono scegliere se accettare, lamentarsi o andarsene. In questo saggio Jason Brennan, già autore di Contro la democrazia e filosofo noto per esplorare i lati oscuri del pensiero filosofico occidentale, propone una originale argomentazione a sostegno di una quarta opzione: la resistenza, ossia la possibilità di opporsi a un comportamento ingiusto anche qualora provenga da agenti del governo. È legittimo difendersi o reagire in questi casi? Dove passa la linea di demarcazione tra autodifesa e offesa? È possibile giustificare, in casi particolari, comportamenti di norma inaccettabili come mentire, manipolare, sabotare? Domande difficili e delicate, ma ineludibili se si vuole essere pronti a difendere sempre giustizia e democrazia, e alle quali è possibile tentare di dare una risposta solo disponendo della penna e del coraggio di Jason Brennan.

  • Jason Brennan

    Jason Brennan è professore alla McDonough School of Business della Georgetown University. Il suo Contro la democrazia (Luiss University Press, 2018) lo ha affermato anche in Italia come uno dei più interessanti, controversi e stimolanti filosofi politici contemporanei.