Cyber security

In libreria a giugno

L’avvento di Internet ha cambiato radicalmente i comportamenti individuali e le relazioni sociali oltre che le filiere produttive e la governance statale. Con la digitalizzazione si modifica anche la nostra concezione della sicurezza, che passa ad essere intesa sempre più come protezione dei dati riservati e delle reti informatiche, un’ampia sfera che ricade sotto il termine di sicurezza cibernetica o cyber security. Nello spazio cibernetico, infatti, si sono trasferite tutta una serie di attività che prima venivano eseguite nel mondo fisico, incluse quelle di stampo aggressivo come il crimine e la guerra. Gli attacchi informatici sono diventati ormai all’ordine del giorno non solo per i cittadini e le imprese, ma anche per gli stati.

Il cyber spazio ha reso incredibilmente più efficienti le azioni che prima venivano portate avanti nel mondo reale (pagamento della bolletta alle poste contro pagamento della bolletta dall’home-banking), ma ha anche creato seri rischi in quello virtuale (dallo scippo nel percorso da casa alla posta si è passati alla clonazione e furto delle credenziali dell’home-banking). Alla luce di questi nuovi rischi e per garantire l’efficienza e la sicurezza a tutti i cittadini operanti nello spazio digitale, aziende, governi e comunità internazionale si stanno muovendo per prendere le dovute misure di prevenzione e contrasto.

Questo libro si propone di offrire una introduzione alle principali dinamiche che caratterizzano la sicurezza del cyber spazio e alle attività in atto a livello nazionale, europeo e globale per renderlo più sicuro. 

  • Raffaele Marchetti

    è professore associato di Relazioni internazionali alla LUISS, Dipartimento di Scienze Politiche e School of Government. 

  • Roberta Mulas

    svolge attività di ricerca alla LUISS e all'Università di Warwick.