Infrastrutture

Gli investimenti in infrastrutture, nel corso dei prossimi anni, sono destinati ad acquisire nel contesto globale un ruolo sempre più determinante. Si assisterà ad una vera e propria ricostruzione dell’intero apparato infrastrutturale internazionale. Tutto ciò avverrà in un contesto di profonda discontinuità storica, segnata da un lato dalle scarse risorse pubbliche e dall’altro dalla rivoluzione tecnologica, che renderà le nuove infrastrutture prodotti sostanzialmente nuovi e diversi dal passato. Innovazione e ricerca saranno il motore di questa nuova rivoluzione industriale, anche negli strumenti giuridici, organizzativi, tecnologici, finanziari e di management. I vincoli dei bilanci pubblici e le crescenti esigenze di effcienza gestionale richiederanno l’attivazione, con adeguate modalità, di capitali privati, soprattutto previdenziali e assicurativi. Rilanciare il PPP, promuovere l’innovazione finanziaria conseguente, valorizzare tutte le forme di credito (incluso il project fiancing) e trasformare le infrastrutture in appropriate ed efficaci asset class per gli investitori, sia nel comparto dell’equity che del debito, sono fattori di fondamentale importanza al fie di supportare e generare opportunità in questo ambito. A questi argomenti è dedicato questo volume, realizzato grazie all’importante contributo dei membri dell’Infrastructure Steering Committee di LUISS Business School, con l’obiettivo di dare evidenza dei fondamentali cambiamenti in atto sui mercati internazionali e le conseguenti evoluzioni già attuali ed in corso nel nostro Paese.